SKV 2018 skiraid

Lo SKI RAID VARMOST è programmato per sabato 3 febbraio 2018 con partenza alle ore 17:30
E' una gara di Scialpinismo inserita nel circuito FISI FVG, aperta sia ai tesserati FISI che ai non tesserati (OPEN) in possesso del certificato medico sportivo agonistico valido alla data della gara.
 
CATEGORIE AMMESSE: U23 - Seniores - Master
Coppie miste seniores/master: verranno classificate nella categoria seniores.
Non sono ammesse le coppie miste M/F.
La gara è valida come Campionato Regionale FISI Gara a coppie lunghe distanze.
 

Il tracciato presenta un dislivello di 2000 metri in salita e di 1.200 metri in discesa per una lunghezza totale di circa 16 km. È una gara di sci alpinismo in alta montagna. Il tracciato si snoda su un percorso misto di piste da sci battute e traccia in ambiente (neve fresca) e prevede anche il superamento di tratti a piedi (con sci sullo zaino). A seguito di tali caratteristiche l’iscrizione alla manifestazione presuppone una buona preparazione psicofisica e ottime conoscenze dell’ambiente montano.

L’iscrizione degli atleti prevede obbligatoriamente, oltre alla preiscrizione on-line, anche l’invio del Mod.61 FISI (scaricabile QUI) via mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o via FAX al numero 0433-887905 ENTRO le ore 24 del 02-02-2018 Gli atleti FISI che in fase di ritiro pettorale non risulteranno in regola con il Mod.61 non potranno prendere il via.

1. La gara è a coppue con partenza in linea ALLE ORE 17:30

2. Per il completamento della gara è stato fissato un tempo massimo pari a 3,5 ore.

3. Ogni atleta è consapevole e direttamente responsabile di tutto il materiale che utilizza durante la gara. Con l'atto dell'iscrizione, l'atleta garantisce l’efficienza tecnica del proprio materiale e la sua conformità al vigente regolamento. Per motivi di sicurezza, ogni singolo atleta deve portare il proprio materiale, eccezion fatta per gli sci e le pelli di foca, che possono essere portati, nei tratti a piedi, dal proprio compagno di squadra; gli sci devono essere fissati nella parte posteriore dello zaino; è vietato il trasporto degli sci nella parte anteriore (davanti) dell’atleta, da spallaccio a spallaccio, o il trasporto senza il fissaggio allo zaino tramite gli appositi laccioli di sicurezza. In caso di rottura dei materiali la sostituzione è consentita in partenza nei primi metri dopo il lancio negli appositi spazi delimitati dall’organizzazione, lungo il percorso esclusivamente nei punti di controllo. L’organizzazione non è tenuta a fornire materiali di ricambio per gli atleti.
I materiali personali e di squadra saranno controllati a termine gara, in apposito parco chiuso predisposto in zona arrivo e, se ritenuto necessario dai giudici, in qualsiasi altra fase di gara a partire dal momento della consegna del pettorale fino a mezz’ora dopo l’arrivo. Durante l’accredito avverrà il controllo e la punzonatura dei materiali. Per accedere alla zona di partenza è obbligatoria la verifica di funzionamento dell’ARTVA.

4. MATERIALE OBBLIGATORIO PER OGNI CONCORRENTE:

• Sci: laminati per almeno il 90% della lunghezza totale. Larghezza minima: 80mm per la parte anteriore, 60mm sotto la scarpa e 70 mm in coda. Altezza minima: 160 cm per gli uomini e 150 cm per le donne. Si considerano l’altezza e la larghezza dichiarate dal fabbricante.
• Attacchi: del tipo da sci alpinismo, devono dare la possibilità di bloccare lo scarpone posteriormente per la discesa ed avere lo sganciamento frontale e laterale. Possono essere dotati di cinturini di sicurezza a discrezione del concorrente. Non sono ammessi attacchi “misti”, ovvero anteriore e posteriore di marca diversa. Peso minimo dei due sci comprensivi di attacchi: 1500gr per gli uomini e 1400gr per le donne.
• Bastoncini: da sci alpino o fondo (carbonio o altro materiale) diametro massimo 25 mm ad esclusione dell’imbottitura. Le rondelle metalliche non sono ammesse.
• 3 pelli di foca: quando non sono applicate agli sci, devono essere riposte nello zaino o nella tuta. Nel rispetto dell’ambiente, è proibito l’uso di accorgimenti quali nastro adesivo o simili per favorirne lo scorrimento.
• Scarponi: devono coprire interamente le caviglie, avere adeguate caratteristiche di termicità e consentire un rapido e sicuro aggancio dei ramponi. Suola scolpita tipo Vibram o similare, che ricopra il 100% della base della calzatura. La scolpitura deve avere una profondità minima di 4 mm, 1 cm² min per ogni tassello, almeno 8 tasselli sotto il tallone e 15 sotto la parte anteriore e almeno due chiusure indipendenti su scafo e gambaletto. Non sono ammesse nastrature adesive o elastiche ,sono considerate valide chiusure velcro e con stringhe. Peso minimo per ogni paio di scarponi: 1000 gr per gli uomini; 900 gr per le donne.
• Lampada a luce frontale.
• Ramponi: metallici (norma UIAA 153) minimo 10 punte (di cui 2 frontali) lunghezza min 3 cm, senza modifiche, regolati sullo scarpone e dotati di laccioli di sicurezza. In base alle condizioni della montagna, potrebbero essere richiesti ramponi in acciaio.
• Apparecchio A.R.T.V.A. dotato di tre antenne: sulla frequenza internazionale 457 Khz, deve essere indossato a contatto con il corpo e in nessun caso deve essere visibile.
• Zaino: con laccioli porta sci ed atto a contenere tutto il materiale. Capacità minima: 20 litri.
• Indumenti per la parte inferiore del corpo: tre strati. Un intimo, un paio di pantaloni o tuta della misura del concorrente ed un paio di soprapantaloni antivento.
• Indumenti per la parte superiore del corpo: tre strati a manica lunga della misura del concorrente. Un intimo, una tuta o un secondo strato a manica lunga ed una giacca antivento con imbottitura termica (sintetico o piuma, peso minimo 400 gr). Uno dei capi indossati (secondo o terzo strato) deve avere il cappuccio.
• Guanti: devono coprire tutta la mano fino al polso e vanno indossati per tutta la durata della gara.
• Un paio di moffole di ricambio.
• Un paio di occhiali o mascherina da sci.
• 1 telo termico di dimensioni minime 1,00 x 1,80 metri.
• casco conforme alla norma UIAA 106. Deve essere indossato per tutta la durata della gara.
• Una pala con dimensioni minime del cucchiaio cm. 20x20 e lunghezza minima con manico inserito di cm. 50, omologata UIAA non modificata. La denominazione “pala da neve” è data dal fabbricante.
• Una sonda da neve di lunghezza min. 2,40 m, diametro min 10 mm. senza modifiche. La dicitura “sonda da neve” è certificata dal fabbricante.

5.Il pettorale potrebbe contenere un micro-chip elettronico e va indossato ben visibile: uno fissato con spille sulla coscia destra e uno visibile nello zaino, pena il mancato rilevamento del tempo. È vietato piegare o tagliare il pettorale.

6. COMPORTAMENTO IN GARA: Il percorso sarà interamente segnalato con apposite bandierine colorate; tale segnaletica dovrà essere fedelmente seguita. In ogni fase della gara le squadre dovranno muoversi in maniera autonoma ed autosufficiente, senza aiuto e/o assistenza esterna salvo usufruire dei rifornimenti dell’organizzazione. La distanza massima fra i due componenti non dovrà superare i 20 metri. Le squadre lasceranno il punto di controllo insieme e solo quando i componenti saranno stati registrati dal controllore. I concorrenti dovranno tenere esposto ben visibile il pettorale lungo l'intero tracciato. I cambi di assetto dovranno essere effettuati esclusivamente nelle aree appositamente delimitate, come stabilito dall’organizzazione e dalla Giuria, senza alcun tipo di aiuto esterno. I concorrenti, in caso di bisogno, sono tenuti a prestarsi reciproco aiuto. Qualsiasi concorrente raggiunto deve obbligatoriamente ed immediatamente lasciare il passo al concorrente che lo richiede, ad esclusione dei tratti dove l’organizzazione lo vieta. Le squadre dovranno procedere lungo il tracciato secondo la tecnica di progressione imposta dall’organizzazione e dalla Giuria (pena squalifica). Le squadre fuori tempo massimo o in difficoltà dovranno abbandonare la gara unicamente in corrispondenza di un punto di controllo, ove saranno istruiti sulle modalità di rientro. In caso di incidente dovrà essere allertato il più vicino posto di controllo o il servizio di soccorso. Nei tratti da percorrere con gli sci nello zaino è vietato l’utilizzo del cordino da traino.

7. Il percorso, privo di illuminazione, sarà segnalato da fiaccole, bandierine, reti e fari alogeni nei punti di controllo. La pila frontale va mantenuta sempre accesa.

8. In caso di sopravvenute condizioni atmosferiche tali da costituire pericolo per i concorrenti, a giudizio insindacabile degli organizzatori potrà essere modificato il percorso o sospesa o rinviata la competizione in qualsiasi momento. In caso di annullamento a gara avviata, non verrà rimborsata la quota d'iscrizione. L'eventuale ritiro dovrà essere comunicato immediatamente al personale chiudi - pista consegnandone anche il pettorale di gara.

9. PENALIZZAZIONI O SQUALIFICHE sono previste nei seguenti casi:
• Sci o scarponi o casco o ARTVA mancanti = squalifica.
• Mancato transito a un punto di controllo = squalifica.
• Qualsiasi azione ritenuta pericolosa, che possa compromettere la sicurezza degli atleti, degli organizzatori o il corretto svolgimento della gara = squalifica.
• Sostituzione di due bastoncini di cui non è stata accertata la rottura = da 1 min a 5 min.
• Abbandono di rifiuti o materiali lungo il percorso o procurato danno ambientale = squalifica.
• Abbandono del percorso di gara = squalifica.
• Materiale obbligatorio mancante al punto di controllo o al traguardo = da 1 min. a squalifica.
• Assistenza esterna non autorizzata = da 1 min. a squalifica.
• Comportamento antisportivo = da 1 min. a squalifica.
• Cambio d’assetto fuori dalla zona di cambio = da 1 min. a 3 min.
• Squadra che non transita compatta all’uscita di una zona di cambio d’assetto = da 2 min. a squalifica.
• Piegatura e taglio del pettorale = 3 min.
• Insulti e linguaggio antisportivo verso altri atleti o DT = da 5 min. a squalifica.
• Mancato utilizzo di materiale obbligatorio = da 1 minuto di penalità a squalifica.
• Mancato rispetto delle regole di sicurezza = squalifica.
Tutte le decisioni saranno prese a discrezione insindacabile della Giuria. Per le scorrettezze che prevedono penalità da 1 min. a squalifica, l’entità della penalizzazione sarà stabilita in base alla gravità della scorrettezza e al contesto di gara in cui è stata commessa.

10. Il Comitato Organizzatore si riserva di apportare le modifiche che si rendessero necessarie per la migliore riuscita della gara.

11. Eventuali reclami dovranno essere sottoposti alla Giuria per iscritto, entro 15 minuti dalla pubblicazione della classifica ufficiale firmata dal DT FISI. Tutti i reclami devono essere accompagnati dalla somma di € 50,00, che non saranno rimborsati in caso lo stesso venisse respinto.

12. DISCESA A VALLE: L'arrivo della gara è situato in quota (Malga Varmost a 1750 m.) ove è posto un punto di ristoro con bevande calde. Una volta terminata la gara, in zona arrivo, il concorrente sempre munito di frontale accesa e ben visibile è obbligato a scendere a Valle, il primo tratto di pista da Malga Varmost a Sompicol OBBLIGATORIAMENTE utilizzando la seggiovia; questo fino all’arrivo della “scopa” di chiusura gara. All’arrivo della “scopa” i concorrenti, qualora lo volessero, possono anche utilizzare la loro attrezzatura per scendere a valle, assumendosi loro la responsabilità delle loro azioni. Lungo l'ultima pista: da Som Picol a fondovalle, i concorrenti possono anche scendere utilizzando la propria attrezzatura, in gruppi di almeno 2 persone con casco e torcia frontale accesa.

(Eventuali variazioni sulla discesa verranno comunicate in zona traguardo, in base alla decisione del gestore delle piste - Promoturismo FVG).

13. Al momento del ritiro dei pettorali verrà consegnato il sacco numerato porta-zaino che deve essere consegnato presso la partenza della seggiovia Varmost entro e non oltre le ore 17:30. La mancata riconsegna dei pettorali contenenti i micro-chip comporta una sanzione di euro 20,00-

14. L'organizzazione non assicura i partecipanti alla gara. L'iscrizione, sia essa effettuata di persona o attraverso il sito internet, vale come accettazione integrale del presente regolamento e solleva gli organizzatori da qualsiasi responsabilità civile e penale a persone e cose che possano verificarsi durante e dopo la gara. All'atto dell'iscrizione verrà chiesta la sottoscrizione della liberatoria. I minorenni che partecipano alla gara devono essere iscritti ed accompagnati da un adulto responsabile. Scarica qui le liberatorie.

15. Con l’atto dell’iscrizione il concorrente si dichiara consapevole  di non poter aderire a vie legali contro l’organizzazione, gli sponsor, in caso di danni e incidenti di qualsiasi tipo. Si dichiara altresì consapevole che con l’iscrizione alla gara rinuncia a qualsiasi diritto di immagine e di parola rilasciata a radio, televisione, siti web, case editrici ecc...

16. Con l’atto dell’iscrizione il concorrente si dichiara in regola con il possesso del certificato medico nei termini di Legge. I tesserati FISI devono presentare il modulo 61 firmato dal Presidente dello Sci Club.

17. Doping:  Potrebbero essere effettuati controlli antidoping secondo le modalità previste dall’Agenda dello Sciatore FISI.