Questo sito utilizza i cookie.

Il tuo browser accetta. Per saperne di piu'

Approvo

FORCELLA DEI PECOLI (mt.2080)


Percorso: Bivio strada rif. Giaf SS.52, rif. Giaf, Forc. Pecoli e ritorno.
Dislivello: mt. 1155
Esposizione: N
Tempo di salita: ore 2.30
Difficoltà: MSA
Attrezzatura: Ramponi
Note tecniche: Con neve primaverile si consiglia di effettuare la salita durante le prime ore del mattino.

Salita: Per la strada del rifugio Giaf a circa 500 metri da questi salire a sinistra per l’ampio versante scegliendo tra due evidenti incassature, che si sviluppano al centro sotto le cime Urtisiel e Porton del Monfalcon. Raggiunta la base del catino, proprio sull’itinerario estivo Giaf-Forc.Urtisiel, si punta all'ampia e appagante Forc. Pecoli e ben riconoscibile per la caratteristica forma ad U.

Discesa: Per l’itinerario di salita; sciata tranquilla e divertente fino alla strada del rif Giaf, poi per questa (solitamente battuta con gatto delle nevi) fino a valle.

Note: Dal catino sottostante Forc. Pecoli, seguendo il tracciato del sentiero estivo,  è possibile raggiungere Forc. Urtisiel (mt. 1990) dalla quale si può raggiungere la casera ValBinon (o val Menon), il magnifico pianoro di Campuross, o scendere in val Meluzzo verso il rif. Pordenone.

Note: La forcella Pecoli, fin dall'anno 2000, è oggetto della Scialpinistica Pecoli, organizzata dalla SS Fornese e dal CNSAS di Forni di Sopra in memoria dell'alpinista Claudia Corisello scomparsa su queste montagne. La gara si svolge l'ultima domenica di marzo.

 Forcella Pecoli