Questo sito utilizza i cookie.

Il tuo browser accetta. Per saperne di piu'

Approvo

FORCELLA DELL’INFERNO (mt.2175), per la Val di Suola

Percorso: Forni di Sopra, rif. Flaiban-Pacherini, Palòn di Suola, Forc. dell’Inferno e ritorno
Dislivello dal ponte sul Tagliamento: mt.1294
Esposizione: NE-E
Tempo di salita: ore 5.00
Difficoltà: MSA
Attrezzatura: Ramponi
Note tecniche: La salita lungo il Palòn di Suola va fatta tenendosi sempre dove la neve è meglio assestata. Dopo una nevicata superiore a 15 cm. aspettare almeno una settimana.

Salita: Dal ponte sul Tagliamento a Vico, lungo la carreggiata  innevata di solito fino ad Aprile, poi per la val di Suola fino al rifugio ricalcando il sentiero estivo.
Quindi salire direttamente il Palòn di Suola di fronte al rifugio tenendosi sotto le rocce delle "Fantulinas”.
L’ultimo tratto del Palòn è molto ripido e  se la neve è dura è meglio togliere gli sci e calzare i ramponi; se al contrario è farinosa o la crosta non è portante conviene uscire in cresta a sinistra e poi per questa raggiungere la Forc. Dell’Inferno.

Discesa: Facile  e molto divertente, scendere sui pendii in ombra del Palòn  dove c’è quasi sempre neve polverosa.

Note: dalla Forc. dell’Inferno si può traversare senza perdere quota e dover risalire, al Passo del Mus e di qui rientrare al rifugio. La successiva discesa è però più impegnativa (BSA), poiché all’inizio è molto ripida e stretta.
Dalla F.lla dell’Inferno é inoltre possibile compiere una splendida lunga traversata fino al rifugio Giaf seguendo il percorso estivo del “Truoi dai Sclops”, ovvero a metà strada traversare Canpuròs e scendere il canalone del "Lavinal dal Ors".


Palòn di Suola